Milano  24 Aprile 2014

L’ Uomo Col Martello : Che cosa fai nella Vita?

PEDALE..FORCHETTA : Dopo approfonditissimi studi ragioneristici lavoro come impiegato in banca.

LUCM : Cosa vorresti fare?

PF : Non vorrei sembrare presuntuoso ma sono molto soddisfatto della mia vita. Certo per una volta seguire il Giro come fotografo sarebbe un gran bel diversivo.

LUCM : Quando hai iniziato el mestè del pedal ?

PF : Da giovanissimo, questo succedeva se nascevi di fianco al deposito della Legnano di Milano, non ho mai avuto le rotelle sulla bici, sono partito subito senza, mi ricordo ancora il primo giro sull’Alzaia Naviglio Grande, che emozione allontanarmi da casa, da solo.

LUCM : Chi ti ha ispirato ?

PF : La bici stessa per l’ovvio senso di libertà che ti offre e poi molte persone, tra le tante ricordo sempre ne cito tre molto importanti per me, sono tre corridori degli anni ’40 e ’50: Renzo Zanazzi, prima maglia rosa al Giro d’Italia del 1947, Erminio Leoni, pistard elegantissimo e Carlo Pozzi gelatiere sopraffino e corridore grintosissimo, mi hanno insegnato molto, anzi tutto sul ciclismo. Ah! Anche il mio ciclista Roberto Motta, l’autorità assoluta.

LUCM : Chi ti ispira?

PF : Gli amici più grandi di me, Tonino 72 anni, ancora riesce a fare i giri con noi!

LUCM : Perchè lo fai?

PF : Un mio amico scrittore mi ha confidato che per lui è la migliore scusa, socialmente accettabile, per voler rimanere da solo, mi ha colpito molto e in qualche modo mi ci ritrovo.

LUCM : Il tuo eroe?

PF : Da bambino Gimondi era il massimo, Merckx era come se non esistesse, poi solo Gianni Bugno.

LUCM : Acqua o elettroliti?

PF : Nella mia borraccia solo acqua, il lambrusco lascia giù il tannino e me la sporca!

LUCM : Beatles o Rolling Stones

PF : Mi devo sforzare… ma Rolling Stones.

LUCM : Un libro, un disco, un film

PF : Il libro è Ten Points di Bill Strickland esiste solo in inglese ma altro che The Rider di Tim Krabbé. Il disco è Super Session di  Mike Bloomfield, Al Kooper e Stephen Stills. Il film è uno solo, The Blues Brothers.

LUCM : Una cosa che detesti

PF : L’egoismo.

LUCM : Banana o barretta?

PF : Barretta alla banana

LUCM : Un pensiero per un futuro migliore

PF : Viva l’empatia!

LUCM : Qual’è il trucco? Qual’è u segret’ ?

PF : Ben sbarbato faccia e gambe, calzini nuovi, bici pulita e cielo azzurro!

LUCM : L’ ultimo incontro con l’ uomo col martello

PF : Ahah! Questa è facile, una domenica del mese scorso ho fatto un po’ troppo il brillante sul Ghisallo e al ritorno, sull’ultimo cavalcavia: boing!

LUCM : Grazie Angelo

PF: Saudades

 

Frank : Angelo dice di essere un amatore, ma a guardare le foto che fà , mi fà vergognare… Rifatevi gli occhi